Lo installi in Azienda, lo gestisci come in Cloud.

Con Univirt virtualizzi risorse e applicativi senza spostarli nel cloud, e affidi le attività più complesse e di routine ad un team specializzato e dedicato, proprio come in un data center.

I vantaggi?

Mantieni un elevato controllo e la titolarità sulle tue risorse, creando allo stesso tempo un modello di infrastruttura IT orientata al cloud. Inoltre contieni i costi e i consumi, migliorando complessivamente l’accessibilità e i tempi di risposta.

qui inserire schema o grafico dei principali blocchi logici (azienda, univirt, cloud, stazione monitoring)

Innovativo e completo.

SCOPRI LE KEY FEATURES.

TEMPLATES-READY

Nuove VM pronte all'uso in pochi minuti grazie ai modelli preconfigurati con tutti i drivers certificati e preinstallati.

HELPDESK WEB

Accesso web alle VM con sessioni 'shadow' (simultanee) per offire help desk rapido e sempre erogabile anche nei casi più difficili.

REDIREZIONE USB

Collega smartphone, chiavette, lettori smartcard e altri dispositivi USB senza software aggiuntivi proprio come su un PC tradizionale.

RISPARMIO ENERGETICO

Abbatti i consumi energetici fino all'80% e ottieni un risparmio immediato di centinaia di euro all'anno.

vai
PRIVACY E SICUREZZA

Lo installi in azienda e lo gestisci come nel cloud per un migliore controllo e privacy della tua infrastruttura virtualizzata.

CIRCULAR SNAPSHOTS

Snapshots automatici con sistema esclusivo di protezione giornaliera e storico mensile. Nessun degrado di prestazioni e massima sicurezza.

Oggi per tantissime aziende quello che viene definito ‘andare sul cloud’ consiste semplicemente nel muovere alcuni applicativi o macchine virtuali in un datacenter esterno – garantito come supersicuro e ridondato.

Lo spostamento di applicativi e risorse aziendali su data center esterni – impropriamente chiamato ‘Cloud’ – non sempre può rivelarsi la scelta migliore, oltre a regalare spiacevoli sorprese dal punto di vista della sostenibilità economica.

Con Univirt sfrutti al meglio e senza nessun investimento due mondi in continua evoluzione: quello dell’infrastruttura IT di possesso (on-premise) e quello del cloud, inteso come insieme di servizi resilienti esterni all’azienda o all’ente pubblico.

It’s funny — the thing I feared would take away my “freedom” is the one thing that has allowed me to have it.

Joelle Steiniger

Caratteristiche

Puoi configurare Univirt su un singolo nodo (server), oppure puoi scalare il tuo cloud privato Univirt anche su un gruppo elevato di nodi (server) in cluster. Le caratteristiche di clustering sono completamente integrate e abilitate nell’installazione di default.

Interfaccia di gestione Web-based

L’interfaccia di gestione web-based, ti dà una visione chiara di tutte le tue VM e containers Linux oltre che dello stato dell’intero cluster. Puoi gestire facilmente tutte le tue macchine virtuali e containers, lo storage e il cluster di Univirt dalla GUI web. Non c’è nessun bisogno di installare costose e complesse postazioni di gestione dedicate.

Cluster File System

Univirt utilizza un file system database-driven per memorizzare i files di configurazione. Questo ti permette di memorizzare e gestire la configurazione di migliaia di macchine virtuali. Utilizzando corosync, questi files sono replicati in tempo reale su tutti i nodi del cluster. Il file system memorizza tutti i dati in un database persistente su disco più un’ulteriore copia in RAM con una capacità di 30MB – più che sufficiente per migliaia di macchine virtuali e containers.

Univirt è una delle poche soluzioni di virtualizzazione che impiega questo tipo di file system in cluster, unico nel suo genere.

Design Multi-master unico

Univirt è semplice da usare. Lo strumento multi-master ti permette di gestire il tuo intero cluster da qualsiasi nodo Univirt a cui ti connetti. La gestione centralizzata web-based – basata sul Framework JavaScript (Ext JS 4) – ti permette di controllare tutte le funzionalità dalla GUI e avere una visione di tutti i logs di sistema e operazioni storiche di ciascun nodo. Questo comprende l’avvio di backup o restore, live-migrations o azioni di alta disponilità (HA) triggerate manualmente.

REST web API

Univirt usa API RESTful. Il formato dati principale è JSON e tutte le API sono formalmente definite utilizzando lo Schema JSON. Questo permette un’integrazione facile e veloce con tool di gestione di terze parti come ambienti di hosting personalizzati.

Amministrazione Role-based

Puoi definire un accesso granulare a tutti gli oggetti di Univirt (come VM, containers, storage, nodi, etc.) usando la gestione di utenti e permessi basata su ruoli. Questo permette di definire privilegi per la gestione e ti aiuta nel controllo degli accessi alle varie sezioni ed oggetti. Questo concetto è meglio conosciuto come lista di controllo degli accessi (ACL): ciascun permesso specifica un soggetto (utente o gruppo) e un ruolo (set di privilegi – tipo di operazioni consentite) su una specifica risorsa od oggetto.

Realms di autenticazione

Univirt supporta sorgenti di autenticazione multiple come Microsoft Active Directory, LDAP, autenticazione Linux PAM standard o il server di autenticazione integrato e nativo.

I backup sono un requisito fondamentale per qualsiasi ambiente IT. Univirt integra Acronis – azienda leader mondiale del settore – come soluzione di backup sfruttando le caratteristiche proprie di ciascun storage e tipo di guest (VM o CT) usato.

Gli agents installati sulle VM e i Containers* garantinscono la massima sicurezza e flessibilità nella configurazione e gestione dei tuoi backup. I backup possono essere eseguiti con la VM attive sono eseguiti a possono essere avviati e gestiti in modo completo dalla GUI web. Sono disponibili svariati schemi di backup per gestire qualsiasi tipo di esigenza. Backups can be easily started via the GUI or via the vzdump backup tool (via command line). The integrated backup tool (vzdump) creates consistent snapshots of running containers and KVM guests. It basically creates an archive of the VM or CT data and also includes the VM/CT configuration files.

Scheduled Backup

I job di backup possono essere schedulati in modo completo e granulare, per gruppi di VM/CT oppure singolarmente. L’ambiente di backup Backup jobs can be scheduled so that they are executed automatically on specific days and times, for selectable nodes and guest systems.

Backup Storage

KVM live backup works for all storage types including VM images on NFS, iSCSI LUN, Ceph RBD or Sheepdog. The Proxmox VE backup format is optimized for storing VM backups fast and effectively (sparse files, out of order data, minimized I/O).

*Gli Agents Acronis supportano una serie di sistemi operativi piuttosto elevata. In ogni caso assicurati di verificare la compatibilità e il supporto degli Agents con i sistemi operativi che intendi utilizzare qui.

Un cluster multinodo Univirt permette la definizione di virtual server ad elevata disponibilità. Il cluster Univirt in alta disponibilità si basa su comprovate tecnologie Linux, fornendo un HA (High Availability) stabile ed affidabile.

Manager HA

Una volta in produzione, il manager delle risorse (HA MAnager) controlla costantemente tutte le VM e i CT (containers) sull’intero cluster e entra in azione automaticamente se si verificano problemi. Il Manager HA non richiede zero configurazioni e funziona out-of-the-box. In aggiunta una ulteriore protezione basata su watch-dog semplifica drasticamente le operazioni di messa in produzione.

Per una gestione intuitiva, l’intero cluster di Univirt può essere configurato dalla console GUI web-based.

HA Simulator

Univirt include anche un simulatore di cluster che ti permette di fare pratica e testare dal vivo tutte le funzionalità di HA prima di metterlo in produzione.

Univirt utilizza un modello di networking basato sui bridges. Ciascun server può avere fino a 4096 bridges di rete. I bridges sono come switch di rete fisici ma implementati via software su ciascun host Univirt. Tutte le VM e i containers possono condividere un bridge come se un cavo virtuale connesso a ciascun guest (VM) fosse collegato allo stesso switch. Per connetter le VM verso il modo esterno, ciascun bridge è collegato ad una scheda di rete fisica del server Univirt a cui sono assegnati i tradizionali parametri TCP/IP.

Per un’ulteriore flessibilità, è possibile creare anche VLANs (IEEE 802.1q) oltre a link aggregation e bonding di rete. In questo modo si possono implementare reti virtuali complesse e flessibili, sfruttando tutte le potenzialità dello stack di networking Linux.

Lo storage di Univirt è molto flessibile. Le macchine virtuali possono ‘girare’ su svariati storage locali (permettendo lo sviluppo di modelli di virtualizzazione hyper-convergenti) oppure utilizzare storage di tipo condiviso come NFS o SAN. Non ci sono limitazioni, puoi configurare tutti i tipi di storage che vuoi. Le tecnologie disponibili sono le stesse supportate dal sistema Debian Linux.

Usando lo storage condiviso, puoi migrare VM accese e funzionanti da un nodo Univirt ad un altro senza nessuna interruzione, ad esempio per operazioni di manutenzione programmata sull’hardware in produzione.

Usando l’interfaccia web, puoi gestire i seguenti tipi di storage:

Storage di rete condivisi supportati

  • Gruppi LVM (network backing with iSCSI targets)
  • target iSCSI
  • Condivisioni NFS
  • Ceph RBD
  • Diretto su iSCSI LUN
  • GlusterFS

Storage locali supportati

  • Gruppi LVM (dispositivi locali come device a blocchi, device FC, DRBD, etc.)
  • Directory (storage su file system esistente)
  • ZFS

univirt

Inside Univirt

Univirt è un sistema i virtualizzazione e cloud personale basato su software open source potente e leggero, ottimizzato per prestazioni e stabilità. Per la massima flessibilità, Univirt supporta due tecnologie di virtualizzazione in una singola soluzione: KVM (virtualizzazione basata su kernel) e LXC (virtualizzazione basata su containers).

Source

Univirt è basato su Debian GNU/Linux e utilizza un Kernel speciale customizzato. Il codice sorgente di Univirt è rilasciato sotto la licenza GNU Affero GPL versione 3 (GNU AGPL, v3).

Usando software open source sotto questa licenza, ottieni la garanzia di completo accesso a tutte le funzionalità del sistema così come un elevato livello di affidabilità e sicurezza.

KVM

La tecnologia di virtualizzazione KVM è leader fra le piattaforme di virtualizzazione Linux. KVM è un modulo integrato nel kernel Linux con un livello di prestazioni praticamente equivalenti ai server x86 fisici che lo supportano sia Intel VT-x che AMD-V.

Puoi usare KVM di Univirt per creare macchine virtuali (VM) Windows o Linux in cui ciascuna VM ha il proprio hardware riservato: una scheda di rete, uno o più dischi, scheda grafica, etc.

La virtualizzazione permette di sfruttare al meglio tutte le recenti innovazioni, per avviare e gestire svariati PC o server virtuali su un singolo server fisico, con notevoli risparmi sui costi di gestione ed energetici, adattandosi a qualsiasi ambiente IT.

LXC

I linux container (LXC) sono una alternativa leggera e veloce alla virtualizzazione completa (KVM).

LXC è un sistema di virtualizzazione basato su sistema operativo, pensato per avviare svariati sistemi Linux isolati, ma sfruttando un singolo kernel. LXC funge da interfaccia utente nei confronti delle caratteristiche di containers del Kernel Linux.

Gli utenti possono creare e gestire containers con sistemi o applicazioni utilizzando una potente interfaccia API e semplici strumenti.

Linux Containers